Panerini: è necessario essere profeti di una umanità nuova

Nuova Segreteria per la REFO di Firenze

La REFO (Rete Evangelica Fede e Omosessualità) di Firenze si è riunita in assemblea regionale la sera del 12 settembre scorso presso i locali del Centro comunitario valdese di Via Manzoni a Firenze. E’ stato approvato il nuovo regolamento interno ed è stato riconfermato come Segretario Regionale il valdese Andrea Panerini. Completano la Segreteria per il mandato 2009-2011 Claudio Cardone (tesoriere) e Cristian Scalzo.

panerini“Sono felice che l’Assemblea abbia eletto una nuova Segreteria dove continuità e innovazione si possano mescolare – ha dichiarato Panerini dopo la rielezione – Il nostro compito è quello di annunciare l’Evangelo di Cristo a tutti e tutte, anche nei luoghi dove le Chiese non possono o non vogliono proclamarlo e al tempo stesso promuovere nelle Chiese cristiane l’accoglienza verso i fratelli e le sorelle omosessuali, bisessuali, transessuali e transgender. Anche il futuro riconoscimento delle coppie composte da persone dello stesso sesso e la loro benedizione nelle comunità rappresenta un nostro impegno e un nostro obbiettivo per il futuro. Dobbiamo essere profeti dell’umanità nuova che Dio ha progettato, una umanità dove nessuno potrà perseguitare, uccidere o picchiare un altro essere umano solo per quello che è. Bisogna constatare con amarezza – aggiunge Panerini – che il clima che si è venuto a creare nel nostro paese, con i recenti casi di omofobia e di razzismo, è molto pesante e ci allarma sia come cristiani che come cittadini”.

La REFO di Firenze si riunirà nuovamente il 9 ottobre con in programma un incontro biblico su “Che c’è fra me e te, Gesù, Figlio del Dio altissimo?” (Marco 5,7) ed è in progettazione un ritiro per la primavera 2010.

Annunci

Benvenuti a Firenze!

Messaggio di accoglienza per i fratelli e le sorelle che parteciperanno al convegno nazionale REFO che avrà luogo dal 7 al 9 novembre alla Foresteria Valdese dell’Istituto Gould a Firenze.

Lo stemma di Firenze

Lo stemma di Firenze

Cari fratelli e sorelle,

benvenuti a Firenze! E’ con molto piacere che ospitiamo, quest’anno, il convegno nazionale della REFO, proprio in concomitanza con l’importante decennale dell’Associazione. Firenze, città dell’accoglienza e dei diritti civili, è ben lieta di poter ospitare questo evento. Una città che può apparire – e vi apparirà – un pò fredda ma che nasconde un cuore caldo e generoso. La vostra presenza ci riempirà di gioia  e ci sfiderà per continuare la nostra non semplice missione in questa città e in questa regione. Auspichiamo che questi tre giorni siano importanti per rilanciare la missione e il ruolo degli omosessuali credenti in Italia e possano portare una più efficiente riorganizzazione dell’Associazione stessa e invochiamo la benedizione del Signore su di voi e sulle vostre famiglie e la Sua protezione per quanti dovranno raggiungere Firenze da lontano e magari con mezzi disagiati.

I fratelli e le sorelle della REFO di Firenze e della Toscana

12-13 Aprile 2008, in Toscana una due giorni per cristiani “diversi”

amici_gruppo2.jpgNella vita quotidiana delle nostre comunità cristiane è impossibile vivere l’omosessualità come una delle tante condizioni degli uomini, cui Cristo si è rivolto senza distinguo? O è un sogno paradossale?

Nasce da queste considerazioni «La pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d’angolo – Incontro per cristiani “diversi”», una due giorni che avrà luogo in Toscana sabato 12 e domenica 13 aprile 2008 presso Casa Cares a Reggello (a 40 minuti da Firenze), in una villa settecentesca immersa nel verde posta ai piedi del monastero di Vallombrosa.
Una due giorni in cui credenti provenienti da diversi cammini e chiese (valdesi, cattolici, veterocattolici, battisti, etc…), omosessuali e non, si incontreranno per conoscersi, confrontarsi e discutere della loro esperienza di fede e del loro cammino nelle loro chiese affinché avvenga che “la pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d’angolo”.
Aprirà l’incontro Elisabeth Green, teologa e pastora battista di Grosseto, con una riflessione sul tema, seguirà poi la discussione in gruppi per favorire la conoscenza e il confronto reciproco, intervallati da momenti di preghiera ecumenica.

Una due giorni che vuole essere un’occasione gioiosa per incontrarsi e confrontarsi nelle reciproche differenze e nei tanti cammini individuali. Un’iniziativa organizzata dalla Refo di Firenze in collaborazione con i volontari del progetto Gionata e della mailing list Amarecolcuoredidio a cui interverranno anche sacerdoti, pastori e credenti provenienti da tutt’Italia.

Per maggiori informazioni scrivere a refo.firenze@gmail.com , invece per consultare il programma basta cliccare su qui